12 Tipi di programmatori, e tu quale sei?

Le persone che si occupano dell’informatica, specialmente i programmatori possono essere tipi molto bizzarri. Cosa pensi quando senti pronunciare la parola “programmatore”? Un tipo strano, un genio senza vita sociale? Vi posso assicurare che ci sono questo tipo di persone, ma ce ne sono anche di altre tipologie.
Abbiamo avuto l’idea geniale di presentarvi i 12 archetipi di programmatori (normalmente utilizzato in psicologia), che sono stati definiti da Carl Gustav Jung, al fine di definire i diversi tipi di programmatori.
Ecco cosa ci siamo inventati. Quale di questo tipo di programmatori lavorano con voi?

InnocentL’innocente
Molte persone credono di essere ottimi programmatori, ma, in realtà, sono solo dei sognatori. E’ bello avere un sogno e crederci, ma questa persona non sa affinare le sue capacità, per questo rimarrà un sognatore per sempre. Queste persone di solito passano il loro tempo a costruire castelli in aria.

Regular-GuyQuello normale
Una persona normale di solito ha competenze adeguate, simpatico e scherzoso durante la pausa, si comporta bene, ma si sa questo tipo di persona molto spesso non fa del suo meglio. Non si sentono coinvolti, spesso sono lenti ma costanti nel loro lavoro.

Hero
L’eroe
Problemi con una scadenza troppo vicina? Il team di programmatori non riesce a lavorare bene? Il progetto finale è scadente? Qui entra in gioco l’eroe, il tuo Superman. Un eroe è una persona che ti aiuta con i casi più difficili. Tale persona è disposta persino a lavorare molto, sotto pressione e sa come risolvere i casini degli altri. E’ come Clark Kent quando diventa Superman, in un primo momento sembra un ragazzo normale, però, quando meno te lo aspetti, rivela le sue vere capacità salvando la giornata. C’è un’altro tipo di programmatore simile all’eroe, l’aspirante eroe. Un aspirante eroe è una persona che vorrebbe aiutarti, ma ha ancora poca esperienza, probabilmente ti porterà fuori strada, poiché crede che la sua idea sia più efficiente. Per poi finire per perdere tempo, dato che le sue idee non sono mai abbastanza ben ragionate ai minimi dettagli.

JesterJoker
Si vive una volta sola e allora perché dovrei preoccuparmi? Vivono la loro vita al meglio, cambiando lavoro quando si annoiano. Sono persone con un sacco di esperienza, ma che non vogliono/possono crescere, a volte è divertente lavorare con loro, ma possono essere difficili da affrontare, in certe situazioni.

CaregiverIl caregiver (colui che si prende cura di voi)
Nel mondo della programmazione, il caregiver può rapidamente diventare un martire. Si tratta di una persona che si sacrificherà per lavorare. Un maniaco del lavoro nei panni di caregiver. I martiri orgogliosi di dormire sul posto di lavoro. Fanno di tutto pur di finire un lavoro in modo perfetto. A volte si preoccupano così tanto che non si rendono conto di creare un senso di colpa sul resto della squadra, poiché tocca sempre al caregiver dare sempre il meglio.

ExplorerL’esploratore
Un Ninjas, questo tipo di programmatore fa il suo lavoro con precisione e velocità. Lavorano da solo, sanno quello che dovranno fare anche prima di spiegarglielo.

Justin James lo spiega in questo modo: (vi lascio la traduzione in inglese dato che è più originale)

“Like the legendary assassins, you do not know that The Ninja is even in the building or working, but you discover the evidence in the morning. You fire up the source control system and see that at 4 AM, The Ninja checked in code that addresses the problem you planned to spend all week working on, and you did not even know that The Ninja was aware of the project!”. They explore the solutions on their own so don`t force them to work as a team member.”

RebelIl ribelle
Anche se la parola ninja può suonare come ribelle, non è così. Il ribelle ha come motto ‘Le regole sono fatte per essere infrante’. Questo tipo di persona è costantemente alla ricerca di nuove soluzioni, linguaggi migliori, codice migliore. Il problema è che spesso passono tutto il loro tempo durante il lavoro a sperimentare. Infrangendo le regole e confondendo il resto della squadra, per rendere infine il lavoro più difficile del dovuto a tutto il team.

Lover
L’innamorato
“Tu sei l’unico, il mio amato codice” – benvenuti nel mondo dei Geeks sfrenati e le Fanboys. Amano ciò che fanno, il codice è il loro bambino, la loro piccola creatura.
Aidan Huang scrive che il geek innamorato del proprio codice è “spesso molto introverso, si sente meno a disagio nell’ambito di lavoro, dove può sbizzarrire le sue abilità creative, sentendosi realizzato. Proprio come un’ape operaia che lavora per il suo alveare.”

CreatorIl creatore

Ogni programmatore deve essere un creatore. Tra i creatori, c’è un tipo particolare che può causare un sacco di problemi. Il MacGyver di programmatori. La persona che può risolvere qualsiasi cosa in qualsiasi momento, ma in un modo che soltanto questa persona può capire. Non gli importa se il suo lavoro dura più del dovuto, quando inizia una cosa la deve finire.

Sage
Il saggio

Il programmatore esperto che può sembrare antiquato, ma possiede una conoscenza ed esperienza che condivide felicemente con gli altri. I saggi possono sembrare programmatori lenti, ma sanno quello che stanno facendo e lo fanno in modo costante, che permetterà di fargli vincere la gara con ottimi risultati. C’è un tipo molto simile al Saggio, il Teorico. Hanno grande conoscenza, conoscono le migliori soluzioni, ma non riescono ad apprezzare fino in fondo il loro lavoro.
Steven Benner descrive questa persona così: “Spendere l’80% del suo tempo con lo sguardo fisso al suo computer pensando a modi per realizzare un compito, il 15% del suo tempo a lamentarsi riguardo delle scadenze irragionevoli, il 4% del suo tempo a perfezionare le opzioni, e 1 % del suo tempo a scrivere codice. Quando dovrà consegnare il progetto finale, sarà sempre accompagnato dalla frase “se avessi avuto più tempo avrei potuto fare sicuramente di meglio”.

Magician
Il mago

La programmazione è come una magia in un certo senso- si scrivono alcuni simboli e boom crei qualcosa. Alcuni programmatori sono come i maghi – non c’è bisogno di conoscere i dettagli, gli aspetti tecnici del loro lavoro, ci possiamo fidare.

Ruler
Il sovrano
Ci sono diversi tipi di sovrani. Uno di loro è il VIP, il tipo di persona che pensa di essere la persona più importante nel team di progetto. Tale persona guarda dall’alto verso il basso gli altri membri del team e declina tutto ciò che è contro la sua visione. Un tipo simile è il Perfezionista, una persona che è fin troppo attenta ai dettagli, non permette al suo team di consegnare il progetto se non prima aver perfezionato tutto. Altri due tipi di programmatori sono l’evangelista e l’ambasciatore. L’evangelista è una persona che insiste sull’utilizzo di qualche particolare strumento, come il linguaggio o gli algoritmi. L’Ambasciatore è il volto della squadra. L’Ambasciatore ha eccellenti capacità di comunicazione e sa come organizzare il lavoro della squadra. Egli è anche un grande supervisore della squadra.

Questo articolo è stato tradotto in italiano, dalla versione originale.

Riusciresti a rispondere a queste 38 bizzarre domande, durante un colloquio?

Si possono reperire ulteriori domande bizarre poste durante un normale colloquio di lavoro in questo articolo pubblicato da Glassdoor.

  1. “Quante calorie ci sono in un negozio di alimentari?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Google
  2. “Se dovessi scegliere una canzone da ascoltare ogni volta che entri in una stanza, quale sceglieresti?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Google
  3. “Perché la terra è tonda?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Twitter
  4. “Quanti Big Mac vende ogni anno Mc Donald’s negli Stati Uniti?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Facebook
  5. “Se ti svegliassi con 2.000 email non lette e potessi rispondere solo a 300, come sceglieresti quelle a cui rispondere?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Dropbox
  6. “Che tipo di albero vorresti essere?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Cisco
  7. “Cosa faresti se fossi l’unico superstite di un incidente aereo?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Amazon
  8. “Disegna un porta spezie per non-vedenti” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Intel
  9. “Se potessi scegliere tra due superpoteri (volare o invisibilità), quale sceglieresti?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Microsoft
  10. “Quanti bambini nascono ogni giorno?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Apple
  11. “Quanto ti faresti pagare per lavare tutti i vetri di Seattle?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Facebook
  12. “Quanto ti faresti pagare per lavare tutti i vetri di Seattle?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso i Grandi Magazzini Harrods di Londra
  13. “Se tu avessi 2.000 $, come li raddoppieresti in 24 ore?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Uniqlo
  14. “Se potessi organizzare una sfilata senza limiti di budget o fantasia negli uffici di Zappos, che tipo di sfilata sarebbe?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso The Zappos Family
  15. “Quanto sei fortunato/a e perché?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Airbnb
  16. “Se lavorassi consegnando pizze a domicilio, che utilità avrebbe un paio di forbici?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Apple
  17. “Se potessi cantare una canzone su American Idol, quale sarebbe?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Red Frog Events
  18. “Sei più di un cacciatore o un raccoglitore?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Dell
  19. “Se fossi su un’isola e potessi portare solo tre cose, cosa porteresti?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Yahoo
  20. “Se fossi una scatola di cereali per la prima colazione, quale saresti e perché?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Bed Bath & Beyond
  21. “Credi nell’esistenza di BigFoot?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Norwegian Cruise Line
  22. “Perché la pallina da tennis è lanuginosa?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Xerox
  23. “Quale è la caratteristica della specie umana che preferisci di meno?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso ZocDoc
  24. “Come useresti Yelp per calcolare il numero di aziende operanti negli Stati Uniti?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Factual
  25. “Quanto sei onesto/a?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Allied Telesis
  26. “Quanto metri quadri di pizza vengono mangiati negli Stati Uniti ogni anno?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Goldman Sachs
  27. “Puoi spiegare a qualcuno come fare un origami usando solo parole e non gesti?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso LivingSocial
  28. “Se avessi 80 anni, cosa diresti ai tuoi figli?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso McKinsey & Company
  29. “Sei il nuovo arrivato nella scatola dei pastelli a cera. Che colore saresti e perché?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Urban Outfitters
  30. “Come funziona internet?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Akamai
  31. “Se venisse girato un film sulla tua vita, quale attore interpreterebbe il tuo personaggio e perché” – chiesta durante colloquio di lavoro presso SinglePlatform
  32. “Qual è il colore dei soldi?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso American Heart Association
  33. “Qual è l’ultimo regalo che hai fatto?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Gallup
  34. “Quale è la cosa più buffa che ti è successa di recente?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Applebee’s
  35. “Quante pale per spalare la neve sono state vendute negli Stati Uniti l’anno scorso?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso TASER
  36. “E’ Giovedì, ti assegniamo ad un progetto che inizia Lunedi a Calgary in Canada. Volo e albergo sono prenotati; il visto è pronto. Quali sono le 5 cose più importanti che fai prima di partire?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso ThoughtWorks
  37. “Descrivimi la procedura ed i benefici del usare la cintura di sicurezza” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Active Network
  38. “Sei mai stato/a su una barca?” – chiesta durante colloquio di lavoro presso Applied Systems

Voi come rispondereste?